L'arte danese della hygge

Difficile da spiegare e da pronunciare la parola danese hygge (che suona un po' come “ügghe”) può essere tradotta in modo approssimativo come intimità - ma questa definizione non basta.

Hygge è qualcosa di tanto danese che non si può tradurre. Per provare a spiegarla, diciamo che significa creare un'atmosfera accogliente, piacevole, intima mentre si assaporano i piaceri della vita circondati dall'affetto delle persone care. La luce calda di una candela è hygge. Ma anche gli amici e la famiglia sono hygge. Per non dimenticare il piacere di mangiare e bere qualcosa in compagnia - chiacchierando di cose piccole e grandi per ore. Chissà se l'idea di hygge può spiegare il motivo per cui i danesi vengono sempre incoronati il popolo più felice del mondo?

Hygge in alta stagione

L'alta stagione della hygge è il Natale. Gli inverni danesi sono lunghi e bui, di conseguenza bisogna attrezzarsi con le armi più appropriate: hygge e milioni di candele accese. Se sei mai stato al Tivoli durante le feste puoi farti un'idea di cosa intendono i danesi per illuminazione. Se non ci sei mai stato, è arrivato il momento di pensarci!

Share this page

Hygge, ovvero il perché della felicità dei danesi

Su Huffington Post si trova un articolo di Jessica Alexander (co-autrice de «The Danish Way of Parenting: A Guide To Raising The Happiest Kids in the World») ripreso da molti media italiani sul segreto della felicità dei danesi, la hygge. Nell'articolo, i consigli per mettere in pratica la hygge e vivere felici!

 

Copenaghen

Copenaghen

Lasciati incantare dalla Capitale più accogliente del Nord Europa, fai un giro in bici per gli immensi parchi di Copenaghen o sorseggia un caffè lungo i canali.

Rilassati in Danimarca

Play Video

Hygge a Natale!