Passa al contenuto principale
På Gundestrup Mejeri produceras många olika danska ostar

12 formaggi danesi da non perdere

Foto: Claes Bech-Poulsen

Questo sì che è formaggio, formaggio danese! Così buono che non ne abbiamo mai abbastanza! Scopri alcuni dei formaggi più popolari, da assaggiare o acquistare nella prossima vacanza in Danimarca. E ora facciamo tutti insieme un bel sorriso: cheeeeese! 

1. Rygeost

Ecco a voi la star dei formaggi danesi: questo particolare formaggio affumicato è l'unico non ispirato a ricette straniere. Gusto delicato con lievi note affumicate e una consistenza leggera, questo formaggio a pasta molle è nato nel XIX secolo in Fionia, nel Mar Baltico, dove veniva prodotto in molte fattorie, ragione per cui viene anche chiamato "Fynsk Rygeost", o formaggio affumicato “Fyniano" (da Fyn, il nome danese dell’isola). Alcuni fanno risalire le sue origini addirittura all'età vichinga. Il noto caseificio Gundestrup ha vinto numerosi premi per la sua produzione di formaggio affumicato basata su metodi tradizionali. Il Rygeost si trova nei migliori supermercati, oltre che nei menu di ristoranti d’eccellenza, come il Noma; viene tradizionalmente consumato in estate ed è ottimo in accompagnamento a un'insalata estiva o su una fetta di pane di segale appena sfornato e guarnito con erba cipollina fresca e ravanelli. 

2. Fynbo

Come suggerisce il nome, anche questo formaggio tradizionale proviene dalla Fionia (Fyn, in danese). È un formaggio a pasta semidura prodotto con latte vaccino dal gusto delicato che ricorda quello del grano saraceno. Viene fatto stagionare per diversi mesi ed è spesso servito nelle insalate o su una fetta di pane. 

Ju längre lagringstid, desto mer smak. Ost från Gundstrup Mejeri.

Foto:Claes Bech-Poulsen

3. Danbo

Veniamo al formaggio più comune in Danimarca, il Danbo: spesso considerato il formaggio nazionale danese, rappresenta circa il 13% della produzione totale di formaggi. I danesi adorano questo formaggio a base di latte vaccino dal gusto dolce e leggermente acidulo. Dal 2017 il Danbo ha ottenuto il marchio di origine dell'UE per l'indicazione geografica protetta (IGP), in base al quale almeno una fase del processo di produzione deve avvenire in Danimarca. 

4. Esrom

Anche il formaggio Esrom ha ottenuto il sigillo di qualità IGP. Questo formaggio dalla caratteristica forma rettangolare, a pasta semidura e a base di latte vaccino, è riconoscibile per la crosta giallastra e il caratteristico sapore forte. Prende il suo nome dall'omonimo monastero della Selandia settentrionale e viene prodotto ancora oggi secondo l’antica ricetta tradizionale. 

5. Havarti

L'Havarti è uno dei più famosi formaggi danesi e anch’esso ha ottenuto il sigillo di qualità IGP dell'Unione Europea. Prende il nome da Havartigaard, la fattoria di Hanne Nielsen a nord di Copenaghen, che lo ha ideato a metà del XIX secolo. Il formaggio è prodotto ancora oggi secondo la ricetta tradizionale, con latte vaccino pastorizzato e una stagionatura di almeno 3 mesi. Il suo sapore è delicato, ma diventa più forte se si allunga il tempo di conservazione. Una versione particolarmente gustosa di Havarti è la cosiddetta "Gammel Knas", che significa più o meno "vecchio croccante", dai cristalli proteici che si formano quando la stagionatura supera i 24 mesi. Il formaggio Havarti si sposa bene con le mele, il miele, i sottaceti e il vino rosso. 

Njut av en ostbricka med danska ostar

Foto:Claes Bech-Poulsen

6. Danablu

Non c’è due senza tre, ma neanche tre senza quattro! Anche il formaggio Danablu, o Danish Blue, è certificato dal sigillo di qualità IGP. Questo morbido formaggio blu si ispira al Roquefort. La sua produzione prevede dalle 5 alle 6 settimane di stagionatura, durante le quali le forme vengono posizionate in modo che la muffa blu si diffonda in tutto il formaggio. Con il suo sapore forte e dall’aroma deciso e leggermente salato, il Danablu può essere utilizzato in diversi piatti, ma anche da solo, spalmato sui cracker o nelle insalate. 

7. Mycella

Un altro tradizionale formaggio blu a base di latte vaccino è il Mycella, prodotto nella bellissima isola di Bornholm, dove viene fatto stagionare per diversi mesi. Per la sua consistenza semi-morbida e il suo gusto delicato, leggermente salato e con note affumicate, è spesso definito come il "Gorgonzola danese" e fa la sua figura in un tagliere di formaggi come nelle insalate. 

8. Blå Kornblomst

Ci piace così tanto il formaggio blu che non possiamo non includerne almeno un altro in questa lista! Dietro il meraviglioso nome di Blå Kornblomst (fiordaliso blu) si cela un formaggio spalmabile erborinato dal gusto delicato, leggermente salato e aromatico. Originario dello Jutland settentrionale, questo formaggio a base di latte vaccino pastorizzato si presenta con una colorazione che va dal bianco al giallastro e qualche occhiatura. In vendita in molti supermercati danesi, il Blå Kornblomst è ideale in un brunch o in un tagliere di formaggi, magnificamente accompagnato da un buon vino dolce. 

Bovbjerg
Foto: Food Out West

9. Vesterhavsost

Sempre nello Jutland, più precisamente nel nord-ovest, ha origine anche il cosiddetto "formaggio del Mare del Nord". Prodotto con latte vaccino, viene stagionato all'aria salmastra del mare per diverse settimane: il risultato è un formaggio semiduro dal gusto leggermente salato e un retrogusto di nocciola. Qualcuno ama definire il Vesterhavsost come la versione danese del Gouda: ovviamente noi abbiamo ben chiaro qual è il nostro preferito, ma non vogliamo influenzare nessuno... ;-) 

10. Samsø

Anche questo formaggio deve il nome al suo luogo di origine: la magnifica isola di Samsø, nello stretto di Kattegat. Vagamente simile all’Emmenthal, il Samsø ha un gusto più delicato con un delicato aroma di nocciola e note leggermente agrodolci. Il formaggio Samsø si accompagna bene con pane e cracker salati, ma è anche ottimo sulla pizza, nelle gratinature e nei panini caldi. Il formaggio versatile per eccellenza, ideale per cucinare in vacanza! 

11. Maribo

Tieni a mente il nome di questo formaggio per la prossima visita in Danimarca: il Maribo è originario della città di Hyggeligen, sull'isola danese di Lolland, nel Mar Baltico. Dopo circa quattro mesi di stagionatura, il formaggio si presenta sodo e asciutto, con molte occhiature irregolari e protetto da uno strato di cera gialla. Ha un aroma piuttosto forte e un sapore asprigno e ne esiste anche una versione speziata con il cumino. 

12. Molbo

Il nostro viaggio nel mondo dei formaggi danesi si conclude con il Molbo, un altro formaggio semiduro a base di latte vaccino e originario della regione di Mols, nella penisola di Djursland, affacciata sul Mar Baltico. Questo formaggio di colore giallo chiaro ha un aroma fresco e delicato con un gusto salato e leggermente piccante. Per via dello strato di cera rossa che lo ricopre, viene spesso paragonato al formaggio Edam. 

Una chicca per i nerd del formaggio

Sapevi che le grotte di Mønsted, nella regione di Aarhus, non sono solo la più grande miniera di calcare del mondo, ma anche un deposito di formaggio? Mentre in passato la miniera ospitava solo le forme dei maggiori produttori, oggi vi si conservano i formaggi locali, che vengono esportati persino in Germania. Se sei in Danimarca, però, devi venire a comprarli direttamente in miniera! 

Abbiamo stuzzicato il tuo appetito per la Danimarca?

Saisonale Produkte an einem Straßenstand auf der Insel Langeland im dänischen Fünen
I migliori negozi di aziende agricole in Danimarca
Beer sign at bodega in Vesterbro "Øl", Copenhagen, Denmark
Skål! Alla scoperta dei birrifici locali danesi
An girl eats a fresh oyster at the Wadden Sea National Park in Denmark
7 buone ragioni per assaggiare le ostriche danesi
People eating in the greenhouse room at Gemyse Tivoli in Copenhagen
I 10 migliori ristoranti vegetariani e vegani della Danimarca

Share your wonders: