Cosa fare alle isole Faroe

Le isole Faroe sono un paradiso per gli amanti del bird watching, delle escursioni nella natura, della pesca e delle attività all'aria aperta. Puoi esplorare le isole, goderti la vista spettacolare dalle cime delle montagne, respirare l'aria più pulita al mondo e scoprire la cultura autentica del popolo faroese.

Bird Watching

Tutta la costa ovest e, in particolare, l'isola di Mykines sono un vero paradiso per gli amanti del bird watching: facendo escursioni sulle maestose scogliere, passeggiano nella natura o sostando sulle barche, è possibile osservare da vicino migliaia di pulcinelle di mare, sule e molti altri uccelli marini. Alle isole Faroe sono state identificate ben 300 specie di uccelli, di cui un centinaio sono uccelli migratori abituali dell'Atlantico del Nord. Nonostante siano i periodi migliori per osservare alcune delle specie più rare, la primavera e l'autunno non sono prese in considerazione dai bird watcher per visitare le isole Faroe. 

Escursioni

Pur essendo piccole, le isole Faroe offrono tante opportunità di escursioni e gite, dai vecchi sentieri che collegano i piccoli villaggi, ai percorsi di montagna con vista sull'oceano, accompagnati dal canto degli uccelli e circondati da pecore e manti di erba verde. In primavera e in estate vengono organizzate una serie di escursioni giornaliere nell'area intorno a Tórshavn e Kirkjubø, e sulle varie isolette, con guide del posto esperte ed appassionate. Tra le mete più suggestive, le alte scogliere di Djupini, la zona di Akraberg, con il famoso faro sulla punta più a sud, e l'isola di Stóra Dímun, abitata da una sola famiglia: un'occasione unica per scoprire da vicino la vita delle gente locale, magari anche in bicicletta, in perfetto "Danish style". Per scoprire l'itinerario che più fa per te sfoglia le guide virtuali!  

Escursioni in mare

Le opportunità di escursioni in mare alle isole Faroe sono molto varie. Puoi noleggiare per uno o più giorni imbarcazioni con o senza skipper, esplorare il paesaggio via mare e poi sbarcare per fare trekking sulle scogliere. Merita in particolare l'escursione al bellissimo lago di Leitisvatn/Sørvágsvatn e alle cascate di Bøsdalafossur, immerse in una natura incontaminata, e la gita all'isoletta disabitata di Lítla Dímun, un'esperienza unica, organizzata solo poche volte all'anno.

Inoltre per gli appassionati di diving, il Faroe Dive organizza diversi tour di immersioni subacque intorno alle Isole Faroe. 

Città, villaggi e musei

Torshavn è la più piccola capitale del mondo, ma offre tanti servizi, dagli hotel 4 stelle e i negozi di design locale, agli ottimi ristoranti che servono cibo a base di prodotti locali, per non dimenticare la vivace scena musicale e la ricca offerta culturale. Particolare è la parte vecchia della città, Reyni, colorata dalla tante casette costruite in legno e con i tetti d'erba, che rendono il quartiere molto pittoresco. Se, invece, sei interessato all'arte puoi visitare il museo Listaskalin, con mostre permanenti di dipinti e arte faroese contemporenea, oppure la Casa del Nord, ovvero il centro culturale dedicato all'intera Scandinavia, dove regolarmente si svolgono concerti, spettacoli e mostre temporanee di pittura. 

A Sandur, invece, è stato inaugurato un nuovo museo d'arte che presenta le opere di una delle collezioni private piu importanti delle isole Faroe, con opere di artisti faroesi come Mykines, Ruth Smith e Ingálvur av Reyni. 

Alle isole Faroe molte vecchie fattorie tipicamente faroesi, con il tetto d'erba, sono state allestite a museo culturale, per raccontare come viveva un tempo il popolo faroese. Alcuni esempi sono il museo di Dúvugarður nel pittoresco villaggio di Saksun, il museo Roykstovan a Kirkjubour e, persino, interi villaggi-museo all'aperto, come il vecchio villaggio di Blásastova a Gøta.

Eventi

Oltre alla natura mozzafiato, le isole Faroe vantano anche un’intensa vita culturale nelle città e nei villaggi, con festival musicali, concerti all'aperto o nelle chiese e, in estate, eventi sportivi tra cui le tradizionali gare di canottaggio. Tra gli eventi musicali più importanti: il G-Festival a metà luglio, in cui risalta il contrasto tra la musica locale e internazionale "stravagante" e lo scenario suggestivo del villaggio di Gøta, e il Summer Festival che si tiene ad agosto a Klaksvik. L'estate all'insegna della musica continua grazie a un appuntamento annuale, Summartónar, il festival della musica classica e contemporanea che percorre le strade e le piazze di tutte le isole; persino le chiese diventano lo scenario perfetto per spettacoli all'insegna del ritmo, da giugno fino ad agosto.

Dall'inizio di giugno fino a metà luglio i teatri locali organizzano serate faroesi con una grande varietà di intrattenimenti, danze e degustazioni di specialità tipiche delle isole. Ma l'evento principale dell'anno è indubbiamente la festa nazionale faroese Olavsoka, celebrata il 28 e il 29 luglio, che commemora la morte di Saint Olaf, Re di Norvegia nel periodo tra il 1015 e il 1028. Durante questa cerimonia, i Faroesi sfilano e ballano lungo le strade indossando i costumi tradizionali. 

Share this page