Kransekage

Le tradizioni danesi di Capodanno

Dal dolce tipico "Kransekage" al discorso della regina, senza dimenticare la sedia per il salto nell’anno nuovo. Ecco come si festeggia il Capodanno in Danimarca.

Le tradizioni danesi di Capodanno

In Danimarca mentre il Natale è solitamente festeggiato in famiglia, la notte di Capodanno (Nytår) è spesso festeggiata in compagnia degli amici. I danesi tengono molto alle tradizioni di questo periodo di festa e il Capodanno non fa eccezione: alle 18:00 tutto il Paese accende la TV per ascoltare l’annuale discorso della Regina Margherita II, divenuto ormai una tradizione nazionale. Quindi, se sei in Danimarca il 31 dicembre, non perdere l’occasione di vedere la Regina in TV!

Se festeggi con dei danesi, non farti trovare impreparato e aspettati di vedere brilluccichii e glitter ovunque, dai piccoli cappelli indossati per la festa, ai coriandoli e gli addobbi: i danesi amano festeggiare Capodanno con brio e colori! Anche l’abbigliamento è spesso molto festoso, anche se si rimane in casa. Dopo il discorso della Regina si mangia e si beve assieme. Qualche minuto prima di mezzanotte, come vuole la tradizione, ci si toglie le scarpe e si sale su una sedia per poi saltare giù al rintocco delle campane: un rito simbolico d’ingresso nel Nuovo Anno, seguito solitamente da un bellissimo spettacolo di fuochi d’artificio. In passato c’era anche l’abitudine di fare scherzi ai propri vicini, ma ormai questa tradizione è quasi sparita.

 

Ricetta del dolce di Capodanno

Una specialità danese tipica di questo periodo è la Kransekage, una torta di marzapane che per tradizione si mangia a mezzanotte.

Sentiti anche tu un po’ danese e prepara questa leccornia seguendo la nostra ricetta:

Ingredienti per 10 persone (ovvero un dolce)

500 g puro marzapane (che non è dolce come la nostra pasta di mandorle)
100 g zucchero (1 1⁄4 dl)
1 1⁄2 albume
Zucchero a velo per lavorazione
Glassa/decorazione
150 g zucchero a velo (3 dl)
1 albume

Procedimento

Sbriciola il marzapane e impastalo con zucchero e albume – l’impasto deve risultare appiccicoso
Dividi l’impasto e posalo sul piano di lavoro (metti lo zucchero a velo sia sul piano di lavoro, sia sulle mani) fino ad ottenere dei cilindri di ca.1½ cm di spessore. Taglia i cilindri in lunghezze diverse* e poi forma dei cerchi con ogni cilindro.
Posiziona i cerchi un po’ distanziati su una placca ricoperta di carta da forno (consiglio: metti una seconda placca come supporto perché la massa è molto zuccherina e l'impasto tende a bruciarsi).

Per assicurarti che i cerchi siano tutti della stessa altezza c'è un trucco: ovvero posizionare una placca sopra i cerchi e schiacciarli gentilmente.
Cuoci nel forno (a metà) finché sono dorati, ma tienili sempre d’occhio perché cuociono molto in fretta: 5-8 min a 250°

Glassa
Mischia zucchero a velo e albume fino ad ottenere una glassa densa e consistente.
Decora i cerchi e posiziona i cerchi uno sopra l’altro (per unirli puoi fare dei piccoli punti colla con la glassa tra un cerchio e l’altro)

*Lunghezza della porzione di impasto per realizzare i cerchi - dal più piccolo (che va in alto) al più grande (la base)
13 cm, 16 cm, 19 cm, 22 cm, 25 cm, 28 cm, 31 cm, 34 cm

E buon appetito!

Share this page

Natale in Danimarca: mercatini ed eventi

Gastronomia

Gastronomia danese

Ami il cibo? Amerai la Danimarca. Copenaghen ospita uno dei migliori ristoranti del mondo, il noma, ed anche la capitale scandinava della gastronomia.

Play Video

Hygge a Natale!