In Danimarca sulle tracce dei Vichinghi

Foto: Martin Heiberg - Copenhagen Media Center

Un migliaio di anni fa, i Vichinghi partirono alla conquista del mondo, lasciando un segno indelebile del loro passaggio in tutta Europa. La Danimarca, loro terra d’origine, è stata plasmata dai Vichinghi: ecco alcuni dei luoghi più sorprendenti in cui hanno lasciato la loro impronta.

Il certificato di nascita della Danimarca

Jelling, nello Jutland, è uno dei siti patrimonio mondiale dell’UNESCO. Qui puoi passeggiare tra pietre runiche vecchie di millenni, erette dai re vichinghi e ancora oggi in piedi in mezzo a enormi monumenti funebri. Su una delle pietre più grandi si legge un’iscrizione del re Aroldo I “Dente Azzurro” che ricorda il contributo del re all’unificazione della Danimarca e alla diffusione del Cristianesimo nel nuovo regno. Il punto informativo guida i visitatori attraverso i mille anni di storia di questi monumenti, mentre il Museo Preistorico di Moesgaard conserva altre affascinanti pietre runiche vichinghe.

I monumenti dei Vichinghi

La Danimarca è piena di monumenti vichinghi. La nave-museo di Ladby, in Fionia, è una nave funeraria nella quale fu seppellito un capo vichingo con i suoi preziosi averi. Sempre sull’isola di Fionia si trova la pietra runica di Glavendrup, con la più lunga iscrizione vichinga di tutta la Danimarca. Meritano una visita anche i grandi tumuli funerari a forma di navi vichinghe sparsi in questa zona. A Lindholm Høje, vicino ad Aalborg, si può camminare tra i maggiori cimiteri più antichi della Scandinavia. Parti alla scoperta dei tesori vichinghi della Danimarca lungo un percorso che attraversa l’intero Paese.

Le navi vichinghe

I Vichinghi dominarono grazie alla straordinaria capacità di controllare il mare e all’abilità come costruttori di navi e guerrieri. L’arrivo delle loro navi incuteva un terrore che sarà facile immaginare visitando Museo delle navi vichinghe di Roskilde, dove sono esposte cinque imbarcazioni recuperate dalle acque dei fiordi. 

Roccaforti e fortezze ad anello

Tra le testimonianze più impressionanti del popolo vichingo ancora oggi visibili ci sono senza dubbio le fortezze ad anello e le roccaforti, tra le quali spiccano quelle di Trelleborg e Fyrkat. Tutti questi siti hanno interessanti musei per saperne di più e vedere i manufatti ritrovati all’interno delle fortezze. Durante l’estate, le fortezze si animano grazie a mercati tradizionali e ricostruzioni delle battaglie dei Vichinghi. 

Gli antichi re di Lejre

Secondo la leggenda, nell’Età del ferro il seggio del potere dei “prescelti”, gli antichi re figli di Odino, si trovava a Lejre. Qui potrete visitare i resti di una delle più grandi navi di pietre della Scandinavia e il museo dedicato ai leggendari re per saperne di più su questo antico popolo.