10 reasons to cycle in Denmark

Foto: Martin Heiberg - Copenhagen Media Center

You might know Denmark as the homeland of the Vikings. You might also know it as one of the happiest nations on earth. We know it as a bike-lovers paradise, and here are a few reasons why.

1. Everybody’s doing it.

Cycling is a way of life in Denmark – and if you cycle every day, you’ll find like-minded people everywhere. We even have our own cycling embassy, designed to promote and inspire cycling.

2. Cycling is a great way to see the country.

It also pairs well with lots of pursuits: you can explore breweries, smoke houses and outstanding Nordic restaurants, take in beaches and castles or follow the path of the Vikings as you go.

3. The terrain is on your side.

Denmark’s highest point is only 170.89 ft above sea level.

Foto:Thomas Høyrup Christensen - Copenhagen Media Center

4. But if you want to push yourself, head to Vejle in southeast Jutland.

The town is home to the professional cyclist stage race PostNord Danmark, and is known for its short explosive hill climbs. There are also mountain bike trails in Danish forests and a growing number of gravel tracks are springing up around the country.

Biking in Vejle

Foto:Kenneth Stjernegaard, VisitVejle

5. Urban cycling rules in Copenhagen.

There are more bikes than people in Denmark’s capital city, and half the population gets to school and work on two wheels. But cycling isn’t just a feature of Copenhagen – Danes cycle all across the country, and Odense is another city tipped as a cycling city of the future.

6. Bike rental is easy – not just in Copenhagen, but all across the country.

Cities also offer on-street bike rental options as well as bike shops who can rent you touring bikes, cargo bikes and just about everything else. In Denmark, cycling is just part of the culture. 

Cargo bike in Copenhagen
Foto: Viggo Lundberg
Cargo bike by the lakes in Copenhagen
Foto: @kasperholmjensen

7. Week or two-week long trips are easy to plan.

We have over 12,000 km of cycle lanes in national, regional and local routes plus accommodation specially designed for cyclists. If you’re looking for a cycling holiday in Denmark, our routes make it easy to plan. There are also some particularly special architecturally-designed shelters you can stay in – for a handful of coins each night – that you can only access if you arrive by bike, kayak or on foot.
 

8.    You can do it your way.

That means lycra-clad and going for distance and speed if you like, or keeping the curious Danish feeling of hygge in mind, which, while cycling, really means going at a more relaxed pace.

9.    It’s good for you and the planet.

Biking in and around Denmark offers an easy way to stay fit and healthy with a low-to-nonexistent carbon footprint.

Cycling at Frederiksborg Castle, North Zealand
Foto: Mark Gray
Girl biking in the neighbourhood of Christianshavn in Copenhagen
Foto: @jeremiekung

10.    Le Grand Départ – the start of the Tour de France – will be in Denmark in 2022.

The world’s best cyclists will be converging on Copenhagen and exploring routes out from the city. And if it’s good enough for them…

faire du velo danemark aarhus

Foto:Robin Skjoldborg

Practical information about cycling in Denmark

What is it like cycling in Denmark?

Denmark is a mostly flat country with over 400 islands, fantastic bread, beer and pastries, a cycling-mad capital city and more than 12,000km of bike routes that make cycling in Denmark a delight. We don’t have much in the way of hills here, but we’re a little more undulating than the Netherlands, and you might well have a bit of wind to content with too (it’s character building!).

FAQs about cycling in Denmark

What are the rules when cycling in Denmark? How do I navigate and find my way around Denmark on two wheels? And which cycle route should I explore? These are some of our frequently asked questions, and if you were wondering the same, you might find some useful information below.

Andare in bicicletta in Danimarca è facile e sicuro, oltre che molto popolare. Per una vacanza su due ruote senza intoppi, ci sono alcune regole da seguire.

Equipaggiamento

La tua bici deve avere: il campanello,  un rifrangente bianco visibile sul davanti, rifrangenti gialli sui pedali e sulle ruote e un rifrangente rosso sul posteriore. Le bici danesi nascono già equipaggiate, ma se decidi di portarti la tua assicurati di avere questi accessori con te.

Quando giri di sera o al buio, devi avere una luce bianca accesa davanti e una rossa dietro. Puoi acquistare le luci in qualunque negozio di bici o grande magazzino.

I carrellini devono avere due rifrangenti bianchi davanti e due rossi dietro, oltre due gialli su ogni lato. Dopo il tramonto, assicurati che il carrellino abbia la luce rossa dietro e sul lato sinistro.

Bimbi in bici

Se hai più di 15 anni, puoi trasportare un bambino sotto gli otto anni sulla tua bicicletta, purché tu abbia il seggiolino. Nel carrellino puoi trasportare due bambini di qualunque età. I bambini sui seggiolini o nel carrellino devono allacciare una cintura di sicurezza.

Norme stradali

Devi sempre circolare sul lato destro della carreggiata e se è presente una pista ciclabile, devi utilizzarla. Se giri a sinistra spostati sulla carreggiata lasciando il traffico alla tua destra. Aspetta sempre il verde prima di muoverti. Segnala sempre con il braccio se rallenti, giri o ti fermi.

Caschetto

Il caschetto non è obbligatorio ma consigliato, per gli adulti, è invece obbligatorio per i bambini

Per altre informazioni su come noleggiare una bici e ispirazione per una vacanza su due ruote leggi In bicicletta in Danimarca.

Regolamentazione della circolazione in Danimarca

Devi sempre pedalare sul lato destro della strada e se c’è una pista ciclabile, dovresti usarla. Se devi girare a sinistra, attraversa la strada a cui vai ad unirti, così potrai immetterti nella circolazione sul lato destro. Procedi quando la luce è verde. I ciclisti devono utilizzare le braccia per segnalare che stanno rallentando, girando o che si stanno fermando. Leggi di più sulle leggi e le regole per andare in bicicletta in Danimarca.

Una buona bici e una guida prudente sono le prime due tappe verso una perfetta vacanza su due ruote. La Danish Cycling Federation offre un’ampia scelta di guide e mappe che si possono acquistare online.

Bike maps

Nordic Travel Trade pubblica un'ottima cartina per le strade ciclabili 1:500.000, dove sono indicate sia le strade nazionali sia quelle regionali, oltre a informazioni sulle piste ciclabili, ostelli, campeggi e tanto altro.

Digital bicycle maps

Esiste una mappa digitale dei percorsi ciclabili danesi che puoi scaricare sul tuo GPS: Danish Road Directorate

Troverai facile destreggiarti tra le strade mentre vai in bicicletta in Danimarca, con i suoi oltre 11.000 km di percorsi segnalati. Ti basterà trovare il nome del percorso, il numero o il logo e seguire i cartelli. I percorsi si incrociano l’un l’altro, quindi è facile combinare percorsi e attraversare l’intero Paese in bicicletta.

Le piste ciclabili sono particolarmente sicure rispetto ad altri Paesi e le piste ciclabili nazionali tendono a seguire strade secondarie più piccole, strade forestali e sentieri indisturbati.

Itinerari ciclabili nazionali

Ci sono 11 itinerari nazionali ciclabili che coprono oltre 4.000km e che potrai percorrere durante le tue vacanze in bici. Queste strade nazionali sono indicate da cartelli quadrati con i numeri in bianco su sfondo rosso e il simbolo di una bici su sfondo blu. Attenzione però che l'itinerario nr.10, a Bornholm, ha lo sfondo verde invece che blu. I percorsi indicati con numeri dispari da 1 a 9 vanno da Nord a sud, mentre i percorsi pari da 2 a 8 vanno da Est a Ovest. Ci sono anche dei percorsi circolari: Bornholm (Route 10) e la Limfjord Route (Route 12).

Itinerari ciclabili regionali e locali

La Danimarca ha anche un’estesa rete di piste regionali e locali, ognuna con la propria segnaletica. La segnaletica della strada regionale È uguale a quella della nazionale; le strade bianche con numeri che vanno dal 16 al 99 hanno uno sfondo blu. L’itinerario su strada locale utilizza lo stesso sistema, ma con numeri dal 100 al 999.

Share your wonders: