Smiling hay stacks

Curiosità sulla Danimarca

17 aneddoti divertenti per conoscere un po’ meglio la Danimarca: le tradizioni più strane, le lettere dell’alfabeto, la bandiera più antica al mondo, i parchi divertimento e qualche curiosità su biciclette e luoghi inaspettati in cui fare un tuffo!

1. Uno dei paesi più felici al mondo

La Danimarca è stata a più riprese decretata il paese più felice al mondo ed è ai primi posti del World Happiness Report, la classifica delle nazioni più felici del globo. Se vuoi sapere come aggiungere un pizzico di felicità alla tua vita, dai un’occhiata alla nostra guida sulle 12 mosse per diventare felici in Danimarca.

2. In danese non esiste la parola “per piacere”

No, i danesi non sono maleducati solo perché non dicono “per piacere” quando chiedono qualcosa… semplicemente non sono abituati a usare questa espressione perché non esiste un termine corrispondente nel loro vocabolario.

3. La bandiera più antica del mondo

Attestata per la prima volta nel 1219, quella danese è la più antica bandiera di una nazione indipendente ancora in uso.

4. Quella sensazione di intimità e benessere tutta danese: la hygge

Il termine hygge gioca un ruolo essenziale nella serenità dei danesi. In sostanza, è quell’atmosfera di intimità, calore e benessere che si crea tra familiari e amici. Puoi respirare la hygge anche nel bel mezzo di Copenaghen, passeggiando per le viuzze acciottolate vecchie di centinaia di anni, tra casette colorate, piccoli caffè e negozi vintage.

5. I dolci danesi in realtà arrivano da Vienna

Gli amatissimi dolci danesi furono inventati intorno al 1840 da panettieri austriaci trasferitisi in Danimarca. Ecco perché sono chiamate "wienerbrød" o "pane viennese”.

6. Niente montagne, quindi non si pedala mai in salita!

La passione per la bici della Danimarca è conosciuta in tutto il mondo, e il fatto di essere un paese totalmente pianeggiante gioca sicuramente a favore. Ma aiutano anche gli oltre 12.000 km di piste ciclabili sparse per il paese, che fanno della bicicletta un modo sicuro e comodo per muoversi in Danimarca. Amiamo così tanto pedalare che il 75% dei danesi continua a farlo per tutto l’inverno e abbiamo addirittura un’ambasciata del ciclismo!

7. Più della metà degli abitanti di Copenaghen va e torna dal lavoro in bici

A Copenaghen ogni abitante percorre in media 3 km al giorno in bici, che è come dire che in città si fa ogni giorno 35 volte il giro del mondo! 

8. Le tre lettere in più dell’alfabeto danese: Æ, Ø, Å

Pare che la lingua danese sia tra le più difficili da imparare a causa di un gruppetto di lettere mute e alla difficile pronuncia. Ma c’è ancora un elemento a complicare ulteriormente il tutto, tre lettere che non esistono nel tuo alfabeto: Æ, Ø e Å. 

9. Le tradizioni danesi più bizzarre

È vero: ammettiamo che al giorno d’oggi alcune tradizioni danesi appaiono un po’ bizzarre, per esempio quella di colpire con una mazza un barile nel quale è rinchiuso un gatto nero a Carnevale, o quella di bruciare una strega alla festa di mezza estate. Ma niente paura: con il tempo abbiamo messo la testa a posto e oggi gli unici gatti neri sono quelli di carta che decorano i barili!

10. I due parchi di divertimenti più antichi del mondo sono in Danimarca!

Incredibile ma vero: in Danimarca si trovano sia il primo, sia il secondo parco di divertimenti più antico del mondo: Bakken e Tivoli! Il primo si trova ad appena 20 minuti di treno da Copenaghen, mentre i Giardini di Tivoli si trovano proprio in centro alla capitale, di fronte alla stazione.

11. I LEGO® sono nati qui

I famosissimi mattoncini LEGO® sono stati inventati nel 1949 a Billund dal danese Ole Kirk Christiansen. Qui oggi si può visitare il parco giochi LEGOLAND® e imparare tutto su questo gioco intramontabile alla LEGO® House. Un’ultima curiosità: il nome LEGO® deriva dall’espressione danese "LEg GOdt", che significa “giocare bene”.

12. Solo 76 delle 444 isole danesi sono abitate

Questo vuol dire che hai un sacco di opportunità di regalarti una vacanza su un’isola! Tra i nostri rifugi preferiti e più popolari ci sono le isole di Ærø, Rømø, Bornholm e Læsø.

13. Mai più lontani di 52 km dall’oceano in Danimarca!

La vera sfida mentre sei in Danimarca? Trovare un punto da cui non si veda l’oceano! Probabilmente non riuscirai nell’impresa, visto che non ti troverai mai a più di 52 km dall’oceano.

14. Le acque del porto di Copenaghen sono così pulite da poterci nuotare

Ci sono numerose spiagge sabbiose a meno di 30 minuti dal centro, ma se hai voglia di un bagno puoi tuffarti anche al porto, le cui acque sono così pulite da poterci nuotare. Sono diversi gli stabilimenti balneari lungo il porto di Copenaghen, come Islands Brygge, Kalvebod Brygge e Nordhavn. E non è finita: ci sono porti puliti anche nelle altre grandi città: Aarhus, Odense e Aalborg.

15. Qui si beve l’acqua del rubinetto

Oltre ad avere porti con acque così pulite da potercisi tuffare, i danesi sono abituati a bere l’acqua del rubinetto. Anche voi potrete concedervi questo lusso, visto che in Danimarca troverete una tra le acque più pulite al mondo. 

16. 1989: primo paese a legalizzare le unioni omosessuali

E nel 2012 è stato introdotto il matrimonio tra coppie dello stesso sesso. Per celebrare l’amore in tutte le sue forme, partecipa alle parate che si tengono tutti gli anni a Copenaghene Aarhus. La capitale si sta anche preparando a ospitare le celebrazioni del World Pride nel 2021.

17. La regola non scritta del “nessuno è migliore di un altro”

È nota con il nome di "Janteloven" e gioca un ruolo fondamentale nella cultura e nella mentalità della Danimarca, dove tutti sono accettati e considerati uguali. La janteloven è anche il motivo principale per cui i danesi sono soliti congratularsi con se stessi come popolo per i successi di un singolo, come quando Nikolaj Coster-Waldau ha interpretato Jamie Lannister in Game of Thrones o l'album di Lucas Graham ha raggiunto il terzo posto nella classifica dei 200 album più venduti negli USA.